Sport

MotoGp. Rossi in pole a Montegi

Pubblicato il
  • Valentino Rossi è in pole nel gran premio di Montegi in Giappone. Un giro al limite con il tempo di 1’43”954 vale il primo posto sulla griglia. Sbaglia Marquez che partirà secondo. Terzo uno stoico Lorenzo che si rimette in pista dopo la caduta nelle libere 3

    Rossi, che pole! - foto motoblog.it
    Rossi, che pole! – foto motoblog.it

    MotoGp. Rossi in pole a Montegi

    Valentino Rossi partirà davanti a tutti nella gara della MotoGP a Motegi. In Giappone il pesarese della Yamaha è stato il più veloce con il tempo di 1’43″954, precedendo Marquez (Honda) e l’altra M1 di Lorenzo, reduce dalla cadute della mattina. Quarto Dovizioso con la Ducati, seguito da Crutchlow (Honda) e dalle Suzuki di Aleix Espargaro e Vinales. Per la cronaca Mark Marquez nel penultimo giro lanciato ha commesso un errore finendo largo e nell’ultimo è stato rallentato dalle bandiere gialle sventolate per la caduta di Crutchlow. Jorge Lorenzo, dopo la brutta caduta alla curva 2 durante le prove libere 3, in cui il maiorchino è stato sbalzato dalla sua Yamaha, è tornato, dopo gli esiti negativi degli esami strumentali, subito in pista nelle libere 4 ed ha fatto segnare il terzo tempo. Molto vicina al tempo della Yamaha la ducati di Andrea Dovizioso. Anche la desmosedici si giocherà il podio nella gara giapponese.

  • Non ha certo voglia mollare  il dottore che al termine delle qualifiche dichiara: “abbiamo  modificato il setting trovando un buon compromesso. Alle curve sei e undici ho avuto paura che mi si piegasse il manubrio. La pole è importante. Domani vediamo». Sulle gomme dice: «Sono già scelte. Dopo qualche giro fanno un po’ fatica. Vediamo chi sarà il più bravo a tenere il passo». Il giro di qualifica è stato emozionante, un giro al limite con i traversi alle curve 6 e 11. Con queste premesse Valentino Rosi è ancora in corsa per il mondiale piloti. La classifica vede Marquez primo a 258 punti, Rossi insegue a 196 e Lorenzo è terzo a 182. La gara di domani sul circuito di Motegi sarà forse la tappa decisiva per le ambizioni iridate del pilota pesarese.