Scienza e Tecnologia

WhatsApp, molti utenti bannati in queste ore: ecco cosa hanno scaricato

Pubblicato il Pubblicato da Marco Antonio Tringali

Avevano violato gli standard di sicurezza, ecco perchè WhatsApp ha bannato alcuni account

WhatsAppWhatsApp, cosa fare per eliminare il ban (Foto: Point Channel)
  • Molti account WhatsApp sospesi per non aver rispettato gli standard di sicurezza, ecco cosa sta accadendo

    WhatsApp sta informando con una notifica i propri utenti sui rischi di ban temporanei degli account per coloro che utilizzano dei client modificati. Ormai è di dominio comune il fatto che su Android si possono installare App modificate come lo sono GB WhatsApp e WhatsApp Plus, che possono aggiungere funzionalità nuove in grado di personalizzare gli account ma che ancora non sono state introdotte sul client ufficiale. Sono app che consentono agli utenti di salvare le storie in locale o installare temi visivi nuovi.

    Bisogna stare attenti, perchè WhatsApp, come ha comunicato sul proprio sito ufficiale, sta sospendendo tutti gli account degli utenti che utilizzano client non supportati. Ma cosa fare se si viene bannati ? Qualora succedesse che l’account venisse temporaneamente sospeso è molto probabile che si sta usando una versione non supportata di WhatsApp. Per eliminare il ban si dovrà scaricare l’app ufficiale altrimenti non si potranno usare i servizi. Questo accade perchè le versioni modificate del client potrebbero non garantire gli standard di sicurezza del servizio violandone, fra l’altro, i Termini d’uso. Scaricando app contraffatte, è a rischio la sicurezza del dispositivo anche perchè spesso provengono da store di terze parti di dubbia affidabilità.

  • Ecco come fare dopo il ban

    In alcuni paesi GB WhatsApp o WhatsApp Plus si possono anche scaricare via Google Play Store, ma vanno oltre i Termini di Servizio dell’app ufficiale. Se siete stati bannati ed avete messo in pratica i correttivi che abbiamo illustrato in precedenza, si deve aspettare qualche giorno prima che venga ripristinato il servizio. Poi si dovrà procedere con l’installazione del client ufficiale di WhatsApp e ripristinare la cronologia delle conversazioni.

Marco Antonio Tringali

Scrivere e raccontare i fatti, i dilemmi e i cambiamenti della società sono il mio pane quotidiano. Sono esperto di economia ma seguo molto anche i vari temi di attualità e non di meno lo sport. Ho esperienza anche in materia di Salute, appassionato di letture che trattano tematiche come scienza dell'alimentazione e informazione scientifica. Come hobby suono la chitarra e ascolto tanta musica. Il rock è la mia religione, lo ritengo uno dei linguaggi universali dell'umanità.

Condividi: