Scienza e Tecnologia

WhatsApp, arriva la pubblicità? Gli utenti sono furiosi. Ecco i dettagli

Pubblicato il Pubblicato da Nunzio Corrasco
  • Il momento dell’introduzione della pubblicità su WhatsApp sembra essere arrivato e la scelta della nota app di messaggistica istantanea sta facendo infuriare gli utenti

    WhatsApp, arriva la pubblicità? Gli utenti sono furiosi. Ecco tutti i dettagli. Fonte foto: lettera43.it

    WhatsApp, sta per arrivare la pubblicità?

    Il primato di WhatsApp come applicazione di messaggistica istantanea più diffusa al mondo non sembra essere in discussione, con gli sviluppatori che continuano a lavorare ogni giorno per rendere la nota piattaforma sempre più all’avanguardia, curando ogni dettaglio che possa migliorare la fruibilità dell’applicazione da parte degli utenti. Questi ultimi, però, sono furiosi perché prossimamente, con ogni probabilità, dovranno fare i conti con il momento che speravano di non dover mai vivere: ossia vedere la pubblicità sbarcare anche su WhatsApp. Secondo quanto riportato da “Tecnoandroid.it“, infatti, presto gli utenti che utilizzano WA saranno costretti a convivere con i messaggi promozionali.

    WhatsApp, i messaggi pubblicitari compariranno nello stato

    Dunque, l’incubo di chi fa uso di WhatsApp è ormai diventato realtà: la pubblicità arriverà sull’applicazione di messaggistica istantanea più famosa al mondo e lo farà molto presto. Secondo quanto è possibile leggere su “Tecnoandroid.it“, la nota piattaforma ha trovato il modo di rientrare dall’enorme investimento realizzato nel 2014 – acquisita da Facebook per 18 miliardi di dollari – mettendo in mostra dei messaggi pubblicitari negli stati di Whatsapp. Quindi, gli utenti di WhatsApp hanno almeno evitato il peggio: vale a dire che la pubblicità fosse addirittura visualizzata all’interno delle singole chat.

  • WhatsApp, utenti infuriati per la pubblicità

    Il fatto che la pubblicità non andrà ad interessare le chat, ma solo gli stati di WhatsApp non è bastato per placare la rabbia degli utenti. Secondo quanto riferito da “Tecnoandroid.it“, infatti, molti avrebbero preso piuttosto male questa decisione da parte della più grande piattaforma di messaggistica istantanea e potrebbero valutare di passare ad app più libere come ad esempio Telegram. Secondo quanto riferito da Chris Daniels, il vice presidente di WhatsApp – come si legge su “Tecnoandroid.it” – la nuova funzione che sarà presto introdotta consentirà alle attività commerciali di raggiungere molto più facilmente i tantissimi utenti che ogni giorno fanno un uso costante di WhatsApp.

    Con l’arrivo della pubblicità WhatsApp tradisce una promessa

    Secondo quanto riportato da “Tecnoandroid.it“, nel 2012 i fondatori di WhatsApp avevano promesso di non introdurre messaggi pubblicitari all’interno dell’applicazione, assicurando di non avere nessuna intenzione di creare una app rivolta alla raccolta di dati personali. Evidentemente, però, il decorso degli eventi ha portato WhatsApp a rivedere i propri piani, con l’azienda americana che sembra essere tornata sui suoi passi. Presto, dunque, la pubblicità potrebbe arrivare su WhatsApp, con gli utenti che dovranno imparare a conviverci.

Nunzio Corrasco

Campano di nascita, ma romano d'adozione, sono laureato in Scienze Politiche. Fin dai primi anni di liceo ho coltivato la passione per la scrittura e con il passare del tempo sono riuscito a trasformarla nel mio lavoro. Giornalista pubblicista dal 2017, ho avuto la possibilità di collaborare con diversi siti. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative al mondo dell'attualità. Esperto nei settori salute e scientifico-tecnologico. Sono convinto che l'unica strada per raggiungere i propri obiettivi sia quella di lavorare sodo ogni giorno per centrarli, non smettendo mai di crederci: "La fatica non è mai sprecata. Soffri ma sogni".

Condividi: