Scienza e Tecnologia

TIM, nuova stangata per i clienti: ecco gli aumenti

Pubblicato il Pubblicato da Marco Antonio Tringali

Rincari in vista per gli utenti TIM: saranno effettivi dal 25 febbraio 2019

tim aumentiTIM, nuova stangata per i clienti: ecco gli aumenti - Foto Panorama
  • Nuovi rincari per i clienti TIM: tutte le informazioni

    Non c’è pace per i clienti TIM: i clienti dell’operatore telefonico italiano dovranno fare i conti con nuovi inaspettati aumenti sulle tariffe. Il tutto proprio dopo che a fine 2018 parecchi possessori di una sim TIM si erano lamentati dei costi più alti dei loro piani tariffari. Ma vediamo di cosa si tratta.

    Tutti i rincari TIM

    Si tratta di due fasce di rincari: alcuni clienti vedranno la loro tariffa più alta di 1,99 euro ogni trenta giorni, altri invece di 0,99 euro al mese. Tutti gli aumenti, fa sapere TIM, riguarderanno solo le promozioni winback attivate entro l’estate 2018 e non le altre offerte di listino per vecchi e nuovi clienti. Rincari, comunque, indesiderati dagli utenti che hanno già espresso il loro malcontento sui profili social della TIM. Tuttavia sono previsti dei piccoli bonus per chi subirà questi aumenti inaspettati, che saranno effettivi a partire dal 25 febbraio 2019: “Chi dovrà pagare 1,99 euro in più al mese – fa sapere l’azienda – riceverà 20 Giga di internet ogni trenta giorni per dodici mensilità. Coloro che dovranno spendere 0,99 euro in più invece potranno scegliere tra minuti no limits per un mese o 5 Giga extra”. Gli utenti possono comunque recedere dai loro contratti senza il pagamento di penali entro la mezzanotte del 24 febbraio.

    (Fonte TecnoAndroid.it)

  • La nuova truffa telefonica dei call center

    Gli autori delle truffe telefoniche “ne sanno una più del diavolo” e ogni giorni si ingegnano per trovare nuovi stratagemmi per svuotare i conti di ignari clienti. Per essere vittima della nuova truffa del momento basta pronunciare un semplice ‘si’ per ritrovarsi defraudato dei propri soldi e trovarsi attivati servizi mai richiesti in modo esplicito. Sta capitando a molti clienti di essere contattati dal diversi operatori di call center che si fingono addetti di fornitori di energia elettrica e gas che hanno solo l’obiettivo di strappare un semplice ‘si’ per attivare nuovi abbonamenti o nuovi piani tariffari. Ma come si articola la nuova truffa telefonica del consenso inconsapevole ? In genere all’ignaro cliente vengono fatte domande semplici alle quali può rispondere con un ‘si’ o con un ‘no’. Al termine della conversazione, gli infedeli autori di questa truffa utilizzano i ‘si’ pronunciati dal clienti per montarli ad arte, attivando servizi mai richiesti. Il vero modo più efficace per evitare che i nostri ‘si’ vengano utilizzati per frodarci è proprio quello di non pronunciarlo mai. Se ci vengono effettuate domande, bisogna sempre pronunciare risposte vaghe senza mai dire il fatidico ‘si’.

    L’app per evitare le truffe

    Diverso è il discorso se questo accade su linea mobile. Oggi sugli store Android e Apple possiamo scaricare delle app che ci consentono di bloccare in automatico la ricezione di SMS e chiamate telefoniche provenienti da utenti indesiderati fra i quali anche i call center. Se non riusciamo a scaricare queste app, possiamo sempre registrare le chiamate telefoniche ed utilizzarle come eventuale prova a nostro favore. Ciò che però bisogna sapere è che dobbiamo sempre informare l’interlocutore sulle nostre intenzioni di registrare la conversazione.

Marco Antonio Tringali

Scrivere e raccontare i fatti, i dilemmi e i cambiamenti della società sono il mio pane quotidiano. Sono esperto di economia ma seguo molto anche i vari temi di attualità e non di meno lo sport. Ho esperienza anche in materia di Salute, appassionato di letture che trattano tematiche come scienza dell'alimentazione e informazione scientifica. Come hobby suono la chitarra e ascolto tanta musica. Il rock è la mia religione, lo ritengo uno dei linguaggi universali dell'umanità.

Condividi: