Scienza e Tecnologia

iPhone 8, tra pochi giorni la presentazione: rumors scheda tecnica, uscita e prezzo

Pubblicato il
  • Il 12 settembre la presentazione dell’iPhone 8 (o iPhone X?): indiscrezioni e ultime news sulle caratteristiche. I nuovi display fanno lievitare il prezzo

    iPhone 8, uscita, prezzo e caratteristiche
    Tutti i rumors sull’iPhone 8, prossimo top di gamma di casa Apple – Foto YouTube

    iPhone 8, tra pochi giorni la presentazione: rumors scheda tecnica, uscita e prezzo – La data è già cerchiata in rosso sul calendario: il 12 settembre è il giorno dell’iPhone 8. O meglio dell’iPhone X, visto che questo dovrebbe essere il suo nome ufficiale: insomma, ancora pochi giorni e Apple presenterà il suo nuovo top di gamma. Lo smartphone del decennale.

    I rumor sull’iPhone 8 si sprecano, sono sempre più numerosi ma soprattutto dettagliati. E quindi del melafonino già sappiamo quasi tutto: lo smartphone sarà dotato di display OLED da 5.8 pollici full screen, senza cornici né bordi. In alto, una fascia centrale ospiterà i vari sensori, tra cui quello 3D per il riconoscimento facciale. Nessun tasto fisico frontalmente, sul retro troveremo invece la doppia fotocamera verticale. All’interno il processore Apple A11, 3 GB di RAM, batteria da 2.700 mAh con ricarica rapida e wireless. Storage da 64, 256 e 512 GB.

  • Quando uscirà, quindi, l’iPhone 8 sul mercato? I preordini dovrebbero partire dal 15 settembre, la commercializzazione nei giorni successivi: probabilmente il 22 o il 29. Insomma, un venerdì, come da tradizione. Il prezzo la solita nota dolente: 1.199 euro per la variante da 64 GB, 1.419 quello per la versione da 512 GB di storage. Parallelamente Apple dovrebbe presentare altri due smartphone, che dovrebbero rappresentare l’evoluzione dell’iPhone 7. Anche in questo caso non mancano dubbi sul nome.

  • Intanto emergono anche dettagli sui costi di produzione dell’iPhone 8: stando a quanto riportato da Ming Chi Kuo, analista di KGI, a far lievitare il prezzo finale del prossimo top di gamma di casa Apple sarebbe il display. La società di Cupertino, secondo le stime, pagherà a Samsung – produttrice degli schermi OLED – dai 120 ai 130 dollari per ogni pannello, contro i 45-55 dollari per gli attuali pannelli LCD. Il tutto a danno del consumatore finale, che si ritroverà a spendere almeno 1.1999 euro per un melafonino.