Scienza e Tecnologia

Chrome, nuova funzione lanciata da Google? Ecco di che si tratta

Pubblicato il Pubblicato da Nunzio Corrasco

Google ha deciso di introdurre su Chrome una nuova funzione che arriverà presto sia su Desktop che su mobile

Chrome, nuova funzione lanciata da Google? Ecco di che si tratta. Fonte foto: datamanager.it
  • Chrome, Google lancia una nuova funzione?

    Gli sviluppatori di Google sarebbero al lavoro per testare una nuova funzione di Chrome che, secondo quanto sui legge su “Smartworld.it“, potrebbe arrivare presto sia su Desktop che su mobile: la cosiddetta “bfcache (back/forward cache)”. In altre parole si tratta di un sistema di cache da utilizzare nel momento in cui l’utente decide di tornare alla pagina precedente e/o vuole andare a quella successiva.

    Chrome, in cosa consisterà la nuova funzione?

    Dunque, con la nuova funzione di Chrome che sarà introdotta da Google, nel momento in cui vi trovate a visitare una pagina e vi spostate su quella successiva – secondo quanto si legge su “Smartworld.it” – Chrome andrà a memorizzare lo stato completo della pagina precedente in modo che se doveste decidere di tornare indietro, la pagina sarà ricostruita in modo assolutamente rapido. Lo stesso, chiaramente, succede nel caso in cui doveste scegliere di tornare avanti, con Chrome che la farà vedere all’istante.

  • Chrome, quali sono i limiti di questa nuova funzione?

    Secondo quanto riportato da “Smartworld.it“, la nuova funzione introdotta da Chrome potrebbe palesare alcuni limiti. In primis si tratta di una funzione che sembra non avere alcuna utilità nel momento in cui aprite per la prima volta una pagina. Il secondo limite sarebbe rappresentato dal fatto che “bfcache” utilizza più memoria e, inoltre, attingendo in questo modo alla cache, potrebbero sollevarsi anche problemi relativi alla sicurezza e consistenza dei dati. Gli sviluppatori di Google, dunque, saranno chiamati a lavorare su questi aspetti.

    Chrome, quali sono i vantaggi della nuova funzione?

    Secondo quanto riportato da “Smartworld.it“, stando ai dati di Google l’azione del tornare indietro costituisce il 19% delle visualizzazioni di pagina su Chrome per Android ed il 10% tramite desktop. Con l’introduzione di questa funzione, dunque, il processo diventerà decisamente più veloce e di conseguenza questi dati sono destinati a crescere. Inoltre, la “bfcache” può risultare molto utile con le schede messe in pausa: Chrome, infatti, “sospende” i tab che non sono utilizzati da tempo e, così facendo, va a risparmiare memoria e risorse. Nel momento in cui si torna su queste schede, la loro riapertura risulta essere più lenta, ma grazie a “bfcache” diventerà istantanea.

Nunzio Corrasco

Campano di nascita, ma romano d'adozione, sono laureato in Scienze Politiche. Fin dai primi anni di liceo ho coltivato la passione per la scrittura e con il passare del tempo sono riuscito a trasformarla nel mio lavoro. Giornalista pubblicista dal 2017, ho avuto la possibilità di collaborare con diversi siti. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative al mondo dell'attualità. Esperto nei settori salute e scientifico-tecnologico. Sono convinto che l'unica strada per raggiungere i propri obiettivi sia quella di lavorare sodo ogni giorno per centrarli, non smettendo mai di crederci: "La fatica non è mai sprecata. Soffri ma sogni".

Condividi: