Salute

Sognare di cadere? La scienza ci spiega perchè accade

Pubblicato il Pubblicato da Marco Antonio Tringali

Cadere nel vuoto nasce da ansie nascoste, ecco le spiegazioni della scienza

sognareSognare di cadere ? Ecco la spiegazione (Foto: Benessereblog)
  • Sognare di cadere nel vuoto è un segnale che l’incoscio ci manda, ecco le spiegazioni della scienza

    Vi è mai successo di sognare di cadere durante il sonno ? Indubbiamente si tratta di una sensazione che capita diverse volte nella vita e che ad alcune persone capita anche frequentemente. Oggi la scienza ha dato una spiegazione razionale alle ragioni per cui capita di provare queste sensazioni. Sono due le possibili situazioni che possono attivare questo meccanismo ‘illusorio’: o nella fase di addormentamento oppure nella vera e propria fase REM in cui sogniamo.

    ‘Cadere’ nella fase Rem

    Quando ci troviamo in piena fase REM, il nostro corpo si trova in uno stati di immobilizzazione assoluta e in fase di paralisi totale, mentre siamo pienamente coinvolti in ciò che stiamo sognando. In questo caso, bisogna entrare nella trama onirica per analizzare il profilo psicologico di coloro che stanno sognando e capirne a fondo il significato. La fase REM svela le paure inconsce, o tutte le sensazioni negative o positive che abbiamo vissuto nella vita quotidiana. Sognare di cadere rappresenta di per sé un evento dai connotati negativi. In genere la caduta nel vuoto rinvia al desiderio di evitare “errori”, possibili cadute nella vita reale. Quindi sognare di cadere svela le nostre apprensioni e i turbamenti che stiamo vivendo.

  • Sognare di cadere nella fase di addormentamento

    Ovviamente lo stress della vita quotidiana contribuisce notevolmente ad amplificare le ansie, mentre se ci abbandonassimo ad una fase di relax queste sensazioni sparirebbero. Se invece sogniamo di cadere nella fase di addormentamento, questa esperienza potrebbe essere causata da un sussulto nella fase transitoria che ci fa passare dalla veglia al sonno. E’ proprio una fase in cui l’organismo subisce un processo di interruzione dei segnali sensoriali e attenuta il tono muscolare. In pratica riviviamo una sensazione già vissuta durante la veglia e quindi i sussulti possono essere causati da stanchezza eccessiva o da ansia.

Marco Antonio Tringali

Scrivere e raccontare i fatti, i dilemmi e i cambiamenti della società sono il mio pane quotidiano. Sono esperto di economia ma seguo molto anche i vari temi di attualità e non di meno lo sport. Ho esperienza anche in materia di Salute, appassionato di letture che trattano tematiche come scienza dell'alimentazione e informazione scientifica. Come hobby suono la chitarra e ascolto tanta musica. Il rock è la mia religione, lo ritengo uno dei linguaggi universali dell'umanità.

Condividi: