Salute

Paura morbillo: è importante vaccinare i bambini

Pubblicato il
  • Allarme morbillo: ecco il vademecum dei medici

    morbillo
    paura morbillo

    Paura morbillo: è importante vaccinare i bambini

    Attraverso una recente ricerca è stato appurato che i casi di morbillo hanno toccato quota 1000. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità è di vitale importanza aumentare l’immunità della popolazione nonchè la fiducia nei vaccini in modo tale da evitare nuovi contagi.

    Nel 2016 è stato dimostrato che i casi di morbillo sono stati in totale 844 mentre dal 2017, più precisamente, dal 1 gennaio 2017 fino al 26 marzo i casi sono stati più di 1000, insomma un aumento che non si può non tenerne conto, e oltretutto e prevedibile che entro la fine dell’anno ci si trovi comunque a dati da epidemia come quelli monitorati in Romania.

    Il numero dei maggiori contagi sono stati segnalati in: Toscana, Piemonte, Lombardia, Lazio e Abruzzo. Nel 90% dei casi, le persone contagiate non erano vaccinate. Il morbillo ha colpito la fascia d’età tra i 0 e i 39 anni, mentre sono saliti a quota 113 i contagiati tra medici e infermieri.

    Secondo l’Unicef, le campagne per le vaccinazioni di massa contro il morbillo, tra il 2000 e il 2015 hanno salvato le vite di 20,3 milioni di persone.

  • Una prestigiosa università americana oltretutto, ha scoperto che il morbillo può portare casi di encefaliti croniche e letali che possono verificarsi un caso ogni seicento, soprattutto nei bambini che vengono contagiati prima di compiere il sesto mese di età.

    In conclusione, i medici raccomandano di sottoporre soprattutto i bambini al vaccino, in modo tale da fermarne la trasmissione.