Salute

La dieta di Karl Lagerfeld: come perdere 40 kg in un anno

Pubblicato il Pubblicato da Marco Antonio Tringali

Dieta Lagerfeld, come perdere peso rapidamente con un regime alimentare efficace

Dieta Lagerfeld come funziona (Foto Starbene)
  • Ecco come funziona la dieta Lagerfeld, la cura dimagrante seguita dal famoso stilista

    La dieta di Karl Lagerfeld è uno dei regimi alimentari più seguiti e discussi al mondo. Si tratta della cura dimagrante che consentì al noto stilista tedesco di perdere 40 chili in soli 13 mesi. Il segreto di questa dieta è stato diffuso in un libro scritto da Kaiser Karl che è andato esaurito su Amazon in pochissimi giorni.

    E’ un regime dietetico low-carb e iperproteico molto severo e che predilige gli integratori. Un regime poco equilibrato perchè sono assenti i grassi essenziali, mentre abbonda di dolcificanti.
    Ovviamente prima di intraprendere questa dieta occorre assolutamente rivolgersi a un medico nutrizionista che ne valuterà eventuali controindicazioni. Con questa cura è possibile scalare 40 chili in13 mesi. Sul libro venduto su Amazon sono anche contenute 120 ricette ideate dal Dr. Houdret.

    Come funziona la dieta

    La dieta Karl Lagerfeld è nota anche con il nome di programma Spoonlight e si basa su alcuni semplici principi. Innanzitutto occorre limitare l’assunzione di calorie e grassi ed evitare categoricamente cibi raffinati e fritti. Bisogna invece incrementare l’assunzione di proteine magre e verdure. Il consumo di proteine è fondamentale per ridurre il rischio di perdita di massa muscolare. La cura dimagrante si attua con la sostituzione dei pasti con un integratore proteico creato da dr. Houdret per almeno un pasto al giorno. Durante la dieta è possibile assumere latticini a basso contenuto di grassi e verdure mentre frutta e pane integrale possono essere inclusi in quantità limitate.

  • La dieta in tre fasi

    La dieta si sviluppa in tre fasi. Nella prima fase bisogna limitare il consumo di calorie a 800-900 al giorno e non deve eccedere le due settimane di durata. Si possono mangiare tre pasti al giorno che consistono in integratori alimentari di proteine e tanta verdura. La seconda fase è a basso contenuto calorico con 1000-1200 calorie quotidiane. In questa fase si può sostituire il supplemento proteico serale con una porzione di proteine magre come le carni bianche. A fine pasto si può mangiare dello yogurt magro o del formaggio.
    La terza fase è quella di mantenimento e prevede 1200-1600 al giorno. Si può aggiungere del pane tostato integrale a colazione e frutta dopo il pasto serale.

Marco Antonio Tringali

Scrivere e raccontare i fatti, i dilemmi e i cambiamenti della società sono il mio pane quotidiano. Sono esperto di economia ma seguo molto anche i vari temi di attualità e non di meno lo sport. Ho esperienza anche in materia di Salute, appassionato di letture che trattano tematiche come scienza dell'alimentazione e informazione scientifica. Come hobby suono la chitarra e ascolto tanta musica. Il rock è la mia religione, lo ritengo uno dei linguaggi universali dell'umanità.

Condividi: