Salute

Influenza intestinale 2019, come si manifesta e come curarla: sintomi e rimedi

Pubblicato il Pubblicato da Marco Antonio Tringali

Influenza intestinale 2019, come curarla e come riconoscerla

Influenza intestinale: come curarla
  • Influenza intestinale 2019: ecco come si manifesta e le cure

    In questa fase dell’inverno è boom di persone a letto colpiti da influenza intestinale. Si tratta di una forma acuta con dei sintomi particolarmente caratterizzati e aggressivi. Su questa pagina potrete leggere i rimedi per riconoscere questa forma influenzale e per curarla.

    La forma influenzale comune che sta colpendo milioni di italiani in questo inverno, è caratterizzata da infezioni respiratorie che si propagano a gola e naso. Non va confusa la forma intestinale detta anche gastroenterite, di origine virale che sta interessando in particolar modo le persone in tenera età.

    Questo tipo di influenza si manifesta con forti dolori all’addome e, occasionalmente, anche con attacchi febbrili. Fra i sintomi più comuni che possono comparire ci sono la diarrea, la nausea e/il vomito e oltre a forti bruciori e crampi intestinali.

    Può colpire persone di ogni età

    Questa forma di gastroenterite virale può davvero colpire persone di tutte le età. Nella maggior parte dei casi, il recupero è veloce anche se si devono tenere in considerazione i rischi legati a grave disidratazione. Ecco perchè chi ne è colpito deve fare frequente uso di integratori di sali minerali. E’ sufficiente uno stretto contatto tra le persone infette per essere contagiati. Anche l’ingestione di cibi o di bevande contaminati può esserne la causa scatenante.

  • Bere molti liquidi per contrastare la disidratazione

    Chi contrae l’influenza intestinale, può essere contagioso da pochi giorni fino a due settimane, ecco perchè occorre evitarne il contatto ravvicinato. In genere la remissione della malattia è spontaneo senza necessità di farmaci specifici ma solo di trattamenti sintomatici per ridurre le scariche diarroiche.

    E’ di fondamentale importanza assumere abbondanti liquidi per contrastarne la disidratazione. Fino a che c’è la diarrea non è opportuno assumere bibite zuccherate e limitare la dieta a cibi leggeri e poveri di fibra per evitare ulteriori appesantimenti al tratto intestinale.

Marco Antonio Tringali

Scrivere e raccontare i fatti, i dilemmi e i cambiamenti della società sono il mio pane quotidiano. Sono esperto di economia ma seguo molto anche i vari temi di attualità e non di meno lo sport. Ho esperienza anche in materia di Salute, appassionato di letture che trattano tematiche come scienza dell'alimentazione e informazione scientifica. Come hobby suono la chitarra e ascolto tanta musica. Il rock è la mia religione, lo ritengo uno dei linguaggi universali dell'umanità.

Condividi: