Salute

Influenza 2019, ha toccato il picco: ecco come riconoscerla e come si cura

Pubblicato il Pubblicato da Marco Antonio Tringali

Influenza 2019, come curarla e quali sono i sintomi da riconoscere

Inluenza 2019, come curarla (Foto: starbene.it)
  • Siamo ormai al picco di contagi per quanto riguarda l’influenza 2019: gli ultimi report dell’Istituto superiore della Sanità

    Pur essendo l’influenza 2019 meno aggressiva rispetto a quella dell’ anno precedente, sembra che avrà una durata maggiore. Secondo l’ultimo report dell’Istituto superiore di Sanità, i casi di contagio crescono di giorno in giorno, basta pensare che solo la scorsa settimana le persone che ne sono state colpite sono state in tutto 725 mila circa. In totale, dal mese di ottobre 2018, le persone contagiate complessivamente, sempre secondo l’Iss, sarebbe state circa 3,6 milioni. Un numero che sembra destinato a crescere ancora fino a toccare i 5 milioni di casi, che sono quelli stimati proprio dall’Iss.

    Ecco chi ne è stato più colpito

    Fino al mese di febbraio è prevista questa fase di costante crescita, poi con l’inizio di marzo i casi dovrebbero diminuire sensibilmente. Le regioni che hanno registrato il maggior numero di casi sono state Abruzzo, Marche, Umbria, Calabria e la provincia di Trento. Mentre i più colpiti sono state le persone che appartengono alla fascia di età più anziana della popolazione e i bambini in tenera età sotto i 5 anni.

    E’ soprattutto merito del vaccino tetravalente la riduzione del numero dei casi di contagi, soprattutto tra le persone più soggette a rischi, come le persone anziane e cardiopatiche. I consigli per evitare i casi di contagio sono sempre quelli che vengono indicati dalla medicina ufficiale.

  • Come riconoscerla e come curarla

    Chi è stato colpito da sindrome influenzale deve assolutamente evitare il contatto con altre persone e soprattutto evitare di uscire il giorno dopo la guarigione per evitare recidive. Bisogna sempre ricordare che il riposo è il primo rimedio per curare l’Influenza 2019 mentre gli antibiotici vanno assunti solo su prescrizione del medico curante.

    I sintomi sono sempre quelli comuni: astenia, dolori articolari, febbre alta e inappetenza. Occorre sempre attendere che l’Influenza faccia il proprio decorso, riposando sotto le coperte finchè i sintomi non siano scomparsi del tutto.

Marco Antonio Tringali

Scrivere e raccontare i fatti, i dilemmi e i cambiamenti della società sono il mio pane quotidiano. Sono esperto di economia ma seguo molto anche i vari temi di attualità e non di meno lo sport. Ho esperienza anche in materia di Salute, appassionato di letture che trattano tematiche come scienza dell'alimentazione e informazione scientifica. Come hobby suono la chitarra e ascolto tanta musica. Il rock è la mia religione, lo ritengo uno dei linguaggi universali dell'umanità.

Condividi: