Salute

Influenza 2018, 138 mila nuovi casi nell’ultima settimana: il picco a Capodanno

Pubblicato il Pubblicato da Marco Antonio Tringali
  • Influenza 2018, durante le festività natalizie si raggiugerà il picco di contagi

    Influenza 2018, le ultime notizie sulla diffusione del contagio

    Influenza 2018: già 500 mila le persone a letto a causa dell’epidemia influenzale

    Secondo una notizia riportata dal quotidiano ‘Il Messaggero’ il picco dell’Influenza 2018 si avrà solo nel periodo attorno a Capodanno anche sono numerosi, al momento, gli italiani costretti a rimanere a letto. Si parla di circa 500 mila persone anche se il numero è destinato a crescere nei prossimi giorni. Sono dati che non devono allarmare perchè rispecchiano statisticamente quelli che della scorsa stagione come è stato sottolineato nel corso del Congresso della Società Italiana di Medicina generale e delle Cure Primarie. Fra i dati sulla Influenza 2018 sviscerati nel corso del Congresso si è appreso che sono 138 mila i nuovi casi registrati in questa settimana.

    Si stimano 5 milioni di possibili contagi

    Le regioni più colpite dall’epidemia influenzale sono Piemonte, Liguria, Lombardia, Toscana, Abruzzo e Sicilia nonché la provincia autonoma di Trento. I dati confermano chiaramente quanto ipotizzato dagli esperti che hanno preventivato un contagio dell’epidemia che riguarderà complessivamente 5 milioni di italiani nel corso di tutto il periodo di diffusione a cavallo tra il 2018 e il 2019.

  • In aumento le vaccinazioni

    Tra i dati rivelati nel corso del Congresso anche il positivo riscontro sul numero delle persone che hanno fatto ricorso alle vaccinazioni che sono cresciute nel corso degli ultimi mesi, ma anche il fatto negativo che le dosi scarseggiano nelle Asl.

    Fallita la campagna No Vax

    In una intervista pubblicata sul Messaggero, il segretario generale della Fimmg (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale), Silvestro Scotti, ha sottolineato come la campagna no-vax ha indotto più persone a vaccinarsi più che a ridurle mentre il presidente della Simg, Claudio Cricelli, ha sostenuto che i dati sull’incremento di vaccinazioni ha premiato lo sforzo fatto da tutta la categoria dei medici per far comprendere agli italiani l’opportunità di fare una corretta profilassi contro l’epidemia influenzale ma non solo.

Marco Antonio Tringali

Scrivere e raccontare i fatti, i dilemmi e i cambiamenti della società sono il mio pane quotidiano. Sono appassionato di economia e amo le buone letture. Come hobby suono la chitarra e ascolto tanta musica. Il rock è la mia religione, lo ritengo uno dei linguaggi universali dell'umanità.

Condividi: