Salute

Gravidanza, cibi da evitare ed alimentazione da seguire

Pubblicato il Pubblicato da notwebadmin
  • Siete in dolce attesa? Ecco la dieta degli esperti da seguire in gravidanza: cosa mangiare e cosa no, quali cibi…

    gravidanza cibi alimentazione
    Siete in dolce attesa? Ecco la dieta degli esperti da seguire in gravidanza: cosa mangiare e cosa no, quali cibi…

    Gravidanza, cibi da evitare ed alimentazione da seguire

    L’alimentazione è assolutamente fondamentale, soprattutto quando una donna è in stato interessante, ovvero in gravidanza. Ma in questi casi, non si sa mai con precisioni quali cibi poter mangiare e che regime seguire. In aiuto di coloro che sono in dolce attesa, vi è questo interessantissimo report di passionemamma.it, che vi riportiamo di seguito.

    Tabella peso gravidanza

    Durante i 9 mesi di gestazione, il ginecologo monitorerà l’aumento del peso, indice di salute della gestante e del suo bimbo. Nella prima fase della gestazione, in genere, non vi è un significativo aumento del peso, soprattutto per le nausee, caratteristiche del primo trimestre che limitano l’assunzione di cibo. In seguito, è importante che la donna segua un’alimentazione varia e sana, per mantenersi in salute e fornire al suo bimbo i nutrienti di cui ha bisogno per crescere.

  • Dieta inizio gravidanza

    A seconda della fase gestazionale, alcuni cibi sono più indicati, perché ricchi dei nutrienti fondamentali per la crescita fetale. Ad esempio, la dieta inizio gravidanza, dovrebbe essere ricca di alimenti che contengono acido folico, necessario per prevenire gravi patologie al tubo neurale. Le verdure a foglia verde, come gli spinaci, la lattuga, i broccoli sono ideali per la dieta inizio gravidanza. Anche legumi come le lenticchie ed i ceci sono indicati nella prima fase dell’alimentazione in stato interessante. Le patate sono importanti per l’apporto di ferro e potassio. Carne e pesce forniranno la giusta quantità di proteine.

  • Cibi da evitare

    Quali sono i cibi da evitare in gravidanza? Sicuramente gli alcolici, perché passando attraverso la placenta, espongono il piccino alla sindrome feto alcolica. Poiché i medici non sono riusciti ad individuare i limiti entro cui queste sostanze sono pericolose, è meglio evitarle per il periodo della gestazione e dell’allattamento. Anche il fegato è da bandire dall’alimentazione. Sia esso di vitello o di manzo, perché ha un elevata quantità di vitamina A, pericolosa per il corretto sviluppo fetale. Così come ovviamente fritti, insaccati ed altri alimenti grassosi.

Condividi: