Salute

Dieta astronauti, per dimagrire in pochi giorni: ecco come funziona

Pubblicato il Pubblicato da Marco Antonio Tringali

Dieta astronauta, ecco come seguirla correttamente

dieta CarnevaleDieta molecolare, come funziona (Foto: Cliomakeup)

La dieta dell’astronauta venne ideata dalla Nasa negli anni ’60, ecco come seguirla

La dieta degli astronauti è una cura dimagrante ideata e sperimentata dalla Nasa negli anni ’60 per far perdere velocemente peso agli astronauti in vista di nuove missioni spaziali. Si tratta di una cura che di fatto contribuisce ad eliminare problemi di natura gastrointestinale, ma anche di garantire la corretta assunzione dei principi nutritivi base. Serviva anche per eliminare i gas interni per poter effettuare le missioni senza problemi. La dieta degli astronauti, nella formulazione originaria, era molto restrittiva. Molti la presero come esempio per perdere rapidamente peso. Mentre quella attuale è sicuramente meno sacrificante.

La regola base di questa cura dimagrante è quella di evitare il consumo di grassi e zuccheri, limitando anche i carboidrati. Importante, come del resto lo è in tutte le diete, è bere due litri d’acqua al giorno. Con questo rigido sistema si potevano perdere fino a 10 kg in soli 13 giorni. Eliminando dalla dieta olio, burro, margarina, zucchero bianco, ma anche latticini, dolci e bevande gassate, si potevano scalare molti chili. Gli unici cibi ammessi erano le carni magre, pesce, uova e verdure.

La nuova dieta di oggi

Oggi, neanche la Nasa adotta più questo schema poco flessibile. La dieta degli astronauti è decisamente alla portata di tutti, tanto che è stata adottata dentro le mense aziendali. E’ lo chef padovano,Stefano Polato, a preparare i pasti per astronauti famosi come Luca Parmitano, Samantha Cristoforetti e Paolo Nespoli.

Bilanciando il 50% di frutta e verdura, 25% di cereali e 25% di proteine derivanti da legumi o carni magre, si potranno perdere molti chili in pochi giorni. Nella dieta si può anche includere la crema di porri e patate, pollo alla curcuma, ma anche frutta fresca di stagione e verdura a foglia larga. E’ una dieta che ci consente di perdere rapidamente peso senza rinunciare ai principi nutritivi fondamentali. Prima di iniziarla è sempre doveroso consultare il proprio medico di fiducia che valuterà eventuali controindicazioni.

Marco Antonio Tringali

Scrivere e raccontare i fatti, i dilemmi e i cambiamenti della società sono il mio pane quotidiano. Sono esperto di economia ma seguo molto anche i vari temi di attualità e non di meno lo sport. Ho esperienza anche in materia di Salute, appassionato di letture che trattano tematiche come scienza dell'alimentazione e informazione scientifica. Come hobby suono la chitarra e ascolto tanta musica. Il rock è la mia religione, lo ritengo uno dei linguaggi universali dell'umanità.

Condividi: