Salute

Allergie crociate di Primavera: ecco cosa sono le reazioni incrociate tra pollini e alimenti

Pubblicato il Pubblicato da Marco Antonio Tringali

Dall'abbinamento di Pollini e alimenti possono nascere le allergie crociate con numerosi effetti indesiderati

Allergie crociate, ecco i sintomi e cibi da evitare (Foto: DiLei.it)
  • Ecco cosa sono le allergie crociate e come si manifestano soprattutto con l’arrivo della Primavera

    La primavera oltre al bel tempo spalanca le porte anche alle allergie, in particolar modo a quelle legate ai pollini. In alcuni casi, si possono scatenare reazioni indesiderate anche per il semplice contatto con queste sostanze accompagnate al consumo di alcuni alimenti specifici. Non sempre è facile identificare il problema perché le cause non appaiono immediatamente correlate tra loro, ma si tratta della risposta immunitaria che ha quando il nostro organismo entra a contatto con proteine che presentano similitudini.

    Sono le cosiddette allergie crociate che secondo l’Humanitas colpirebbe il 70% delle persone. E allora quali sono gli alimenti che le persone allergiche dovrebbero evitare di mangiare ? Coloro che soffrono di allergie al polline dovrebbero evitare il consumo di miele, mentre coloro che hanno manifestato reazioni allergiche alle graminacee devono evitare il consumo di melone, anguria, arancia, kiwi, pomodoro, banane, melanzane e pesche.
    Per coloro che hanno sviluppato reazioni allergiche all’artemisia, gli alimenti da bandire sono banane, angurie, melone e camomilla, sedano e zucca.

  • Ecco i cibi da evitare e i sintomi delle allergie crociate

    Chi invece soffre di allergia alla betulla, invece, dovrà eliminare dalla propria dieta le mele, le pesche, le albicocche e le nespole. Le tantissime persone alle quali è stata diagnostica un’allergia agli acari della polvere dovranno evitare crostacei, ostriche, cozze, vongole, lumache di terra e di mare e mirtilli. Ovviamente queste regole non sono da seguire in modo scrupoloso anche perchè le reazioni variano da caso a caso.

    I sintomi delle allergie crociate sono prurito, gonfiore alle labbra, che si può estendere anche al palato e alla lingua. Solo raramente si manifestano sintomi più gravi e caratterizzati come rossore e gonfiore delle palpebre, congiuntiviti e difficoltà respiratorie. Non mancano anche disturbi gastrointestinali e possibili shock anafilattici. Quando si manifestano questi sintomi gravi, allora è il caso di ricorrere ad antistaminici.

Marco Antonio Tringali

Scrivere e raccontare i fatti, i dilemmi e i cambiamenti della società sono il mio pane quotidiano. Sono esperto di economia ma seguo molto anche i vari temi di attualità e non di meno lo sport. Ho esperienza anche in materia di Salute, appassionato di letture che trattano tematiche come scienza dell'alimentazione e informazione scientifica. Come hobby suono la chitarra e ascolto tanta musica. Il rock è la mia religione, lo ritengo uno dei linguaggi universali dell'umanità.

Condividi: