Politica

Tav, M5S: “Crisi di Governo già aperta”. Ma Conte e Salvini frenano

Pubblicato il Pubblicato da Biagio Romano

Nel Governo si continua a discutere sulla Tav Torino-Lione, tra l'irritazione del M5S e il "buon senso" della Lega

Tav, è crisi di Governo?Tav, è alta tensione nel Governo - Foto Fanpage
  • Tav, per il M5S crisi di governo già aperta

    Il Governo Lega-Movimento 5 Stelle scricchiola sulla Tav. L’esecutivo cadrà? La strada è piena di ostacoli ma a quanto pare la crisi è già aperta. È quanto dichiarato da Stefano Buffagni, il pentastellato sottosegretario alla presidenza del consiglio: “Cosa stia succedendo è chiaro: non è che ci sia da aprire una crisi, la crisi è già aperta. Finalmente. I giornali nei giorni scorsi ne avevano scritto, noi dicevamo che non ne sapevamo niente. Adesso un po’ di difficoltà c’è, lo diciamo apertamente”, si legge sull’Ansa.

    Salvini frena: si lavora per unire e per dare lavoro

    Non è dello stesso avviso, però, Matteo Salvini: il ministro dell’Interno, infatti, ha fatto sapere che non c’è nessuna crisi di governo, si lavora per unire e per dare lavoro, sviluppo e futuro all’Italia. L’argomento, però, è scottante: le posizioni sono ancora distanti e la tensione è alta. Dal Movimento traspare irritazione. Queste le parole di Luigi Di Maio: “Voglio solo che si rispetti il contratto e non si faccia cadere il Governo, questo è buon senso: pensare che c’è ancora molto da fare”.

  • Conte non ha dubbi: il Governo andrà avanti

    Matteo Salvini ha parlato anche a RTL, ribadendo come nel contratto di Governo ci sia la revisione dell’opera: si possono tagliare le spese, le strutture, chiedere più contributi all’Europa e alla Francia ma non si può fermarla, afferma il leader della Lega, che ha fatto sapere di aver preso un weekend di pausa. Se ne riparlerà lunedì. Giuseppe Conte, intanto, esclude una crisi di governo: “Questo Governo andrà avanti”. Parole dure, invece, quelle del Comité Lyon-Turin: “Stop alla farsa. Uno studio dell’UE che sottolinea tutti i vantaggi della Lione-Torino è firmato dagli stessi esperti che hanno realizzato l’analisi costi/benefici molto negativa per il Movimento 5 Stelle in Italia”.

    Tav Torino-Lione, discorso quasi trentennale

    Il discorso Tav Torino-Lione va avanti ormai da diversi anni: i Governi italiano e francese, infatti, dimostrarono interesse per la realizzazione di questa nuova linea e del tunnel già nel 1990. Il primo trattato, però, risale al 2001. Se in Francia i lavori sono avanzati quasi senza problemi, la stessa cosa non si può dire per l’Italia, dove l’opera ha subito enormi ritardi anche dovuti alla crescente opposizione alla realizzazione dell’opera. 

Biagio Romano

Da ormai 10 anni scrivo sul web: quella che era solo una passione si è trasformato nel mio lavoro. Mi affascinano le varie dinamiche del mondo dell’informazione. Provo a seguire con interesse numerosi temi, anche se la tv è il mio pane quotidiano (tra reality e talent show, programmi vari e gossip). Esperto di tecnologia, mi appassionano particolarmente anche scienza e natura.

Condividi: