Politica

Sondaggi politici elettorali Dagospia: crollo del Movimento 5 Stelle, la Lega resta stabile

Pubblicato il Pubblicato da Biagio Romano
  • I sondaggi politici elettorali di Dagospia del 30 dicembre 2018 evidenziano la caduta del MoVimento 5 Stelle. La Lega ne approfitta. “Bisognerà vedere come reagiranno i mercati alla manovra

    sondaggi politici elettorali
    I sondaggi politici elettorali consacrano la Lega (e Salvini)

    I sondaggi politici elettorali consacrano la Lega e il suo leader

    Il Governo targato Lega-Movimento 5 Stelle sta attraversando un periodo di svolta: la fine del 2018 ha consegnato agli italiani la Manovra 2019, ossia la finanziaria che darà una nuova impronta all’economia italiana. Che risultati darà lo scopriremo solo nei prossimi mesi, quando Reddito di Cittadinanza e Quota 100 inizieranno a dare i frutti sperati dalla maggioranza giallo-verde. Allo stato attuale i sondaggi politici elettorali danno ragione solo a metà dell’esecutivo, quello guidato da Salvini, sentenziando il crac del M5S.

    Sondaggi politici Dagospia: crollo del ‘Movimento’

    Dagospia ha pubblicato il nuovo sondaggio politico elettorale elaborato sulle stime statistiche del 30 dicembre 2018. Stando alle misurazioni de sito, il MoVimento 5 Stelle sta attraversando una fase di netto calo: i dati riportati ci indicano una base elettorale che si assottiglia fino a raggiungere appena il 20% delle preferenze. Si tratta, va detto, di una rilevazione ampiamente al di sotto della media, dato che, fino ad ora, il peggior risultato assegnato ai pentastellati era pari a poco meno del 25%.

    Bene la Lega

    Più in linea con le medie degli altri istituti i dati relativi all’altra forza di governo, vale a dire la Lega di Matteo Salvini, che Dagospia stima al 30%. Il tutto, nonostante una certa disaffezione da parte dello zoccolo duro dell’elettorato leghista del Nord-est, insoddisfatto di una manovra “assistenzialista, sudista e priva di senso“, cita Dagospia.

  • La verità nelle prossime settimane

    Sempre nello studio, viene fornita un’analisi dello scenario attuale e futuro della politica italiana. La Manovra di Bilancio sarà il vero banco di prova dell’esecutivo e non è affatto scontato che la Lega riuscirà a conservate i consensi acquisiti fino alle elezioni europee del 23-26 maggio 2019. Gli effetti della Legge di Bilancio segneranno profondamente le scelte degli italiani da qui ai prossimi mesi.

    Termina il QE

    Come se non bastassero le pressioni da Bruxelles, che intima al Governo Conte di rispettare l’impegno preso con la Commissione Europea, va anche ricordato che è stato decretatala fine del quantitative easing, il programma d’acquisto dei titoli di stato da parte della Banca Centrale Europea che, dal 2015, ha portato nelle casse degli stati membri risorse non indifferenti. La Legge di Bilancio dovrà tenere e preservare la fiducia degli investitori, o lo scenario potrebbe mutare rapidamente.

    Fonte: Dagospia.com

Biagio Romano

Da ormai 10 anni scrivo sul web: quella che era solo una passione si è trasformato nel mio lavoro. Mi affascinano le varie dinamiche del mondo dell’informazione. Provo a seguire con interesse numerosi temi, anche se la tv è il mio pane quotidiano (tra reality e talent show, programmi vari e gossip). Esperto di tecnologia, mi appassionano particolarmente anche scienza e natura.

Condividi: