Politica

Sondaggi elezioni europee 2019, si profila un boom dei sovranisti: Lega prima forza

Pubblicato il Pubblicato da Marco Antonio Tringali

Sondaggi elezioni europee 2019: ecco quali sono gli scenari che si prospettano

Gli ultimi sondaggi sulle elezioni europee del 26 maggio (Foto: Rtve.es)
  • Sondaggio pubblicato dall’Ansa sul possibile scenario che si prospetterebbe dopo il voto del 26 maggio 2019

    Il sito Ansa ha pubblicato un sondaggio sulle prossime elezioni dell’Europarlamento che si terranno domenica 26 maggio. I dati sono stati rilevati dalle proiezioni dei singoli paesi basate sui sondaggi nazionali (in tutto sono 27). Secondo questi dati, l’ascesa del fronte dei sovranisti farà si che Popolari e Socialisti non avranno più la maggioranza all’Eurocamera.

    Secondo le ultime stime, il Ppe dovrebbe perdere oltre 30 seggi, passando dai 217 seggi attuali a 183, mentre i Socialisti (S&D) ne perderanno addirittura una cinquantina scivolando a 135 seggi dai 186 attuali.

    Bene Lega e M5S

    In netto calo anche i Conservatori (Ecr) che passeranno da 75 a 51,mentre i Verdi passeranno da 52 a 45. Sorridono i Liberali che dai 68 attuali potrebbero salire a 75, mentre il gruppo Efdd, che include il M5S farà un piccolo balzo in avanti da 41 a 43. Sicuramente sarà più consistente il balzo di Enf (che comprende la Lega) da 37 a 59.

    Andando più nello specifico, il vero boom di questi sondaggi sulle elezioni europee è quello della Lega di Salvini che si confermerebbe primo partito italiano (secondo quanto riportano i sondaggi recenti) passando da 6 eurodeputati a 27 mentre la Csu/Cdu ne confermerebbe 29. Va detto che questi dati sono ricavati dalla media dei dati dei sondaggi nel nostro Paese nelle settimane precedenti.

  • Si profila una nuova battuta d’arresto per Pd e Forza Italia

    Ottima affermazione si prospetta anche per il M5S che passerebbe da 14 parlamentari a 22. Come accade anche a livello nazionale, all’orizzonte si profila una brutta battuta d’arresto per il Pd che scivolerebbe da 26 eurodeputati a 15, male anche Forza Italia che scenderebbe da 11 a 7.

    Il vero vincitore di questa tornata elettorale dovrebbe essere il fronte sovranista guidato dai Conservatori Ecr e dal gruppo Enf al Parlamento europeo. Il numero dei parlamentari salirebbe a circa 150 unità e rappresenterebbe nel complesso la seconda forza nell’Eurocamera. Insomma, uno quadro che sconvolgerà l’attuale equilibrio e che potrebbe avere conseguenze impensabili anche sul futuro dell’Ue.

Marco Antonio Tringali

Scrivere e raccontare i fatti, i dilemmi e i cambiamenti della società sono il mio pane quotidiano. Sono esperto di economia ma seguo molto anche i vari temi di attualità e non di meno lo sport. Ho esperienza anche in materia di Salute, appassionato di letture che trattano tematiche come scienza dell'alimentazione e informazione scientifica. Come hobby suono la chitarra e ascolto tanta musica. Il rock è la mia religione, lo ritengo uno dei linguaggi universali dell'umanità.

Condividi: