Politica

Renzi su Facebook: presidenziali USA e Referendum sono elezioni diverse

Pubblicato il
  • Il premier Matteo Renzi nella diretta serale su Facebook commenta le elezioni Usa e sul Referendum attacca i sostenitori del NO accusandoli di far parte della vecchia casta politica

    Renzi su Facebook: presidenziali USA e Referendum sono elezioni diverse foto repubblica.it
    Renzi su Facebook: presidenziali USA e Referendum sono elezioni diverse foto repubblica.it

    Renzi su Facebook: presidenziali USA e Referendum sono elezioni diverse

    Ieri sera il premier Matteo Renzi ha  commentato le recenti elezioni USA in una diretta serale su Facebook. Per il presidente del consiglio il voto americano è profondamente diverso da quello del prossimo Referendum Costituzionale. Su Facebook Renzi infatti afferma che: “Sono elezioni profondamente diverse quelle presidenziali e il nostro referendum, e soprattutto sono Paesi diversi. Le elezioni Usa, la Brexit… Qualcuno dice che in tutti i casi c’è un voto anti establishment. È ancora presto per un’analisi del voto ma se devo dirla tutta con franchezza è che se c’è un elemento positivo da trarre per la campagna referendaria è che nel 2016 i sondaggi non ne hanno azzeccata una. Sarebbe auspicabile che questo trend continuasse per il 4 dicembre”. Il premier sottolinea così le recenti rilevazioni dei sondaggi italiani che danno il No in vantaggio nelle intenzioni di voto degli italiani nel prossimo referendum. […]

  • Renzi attacca i sostenitori del No accusadoli di far parte della “casta” politica che non vuole perdere i privilegi connessi al potere. Nelle diretta Facebook  afferma che: “La vecchia classe dirigente vuole tornare a prendersi il potere, questo è il vero obiettivo”. Dopo l’accodo con la minoranza del Partito Democratico rappresentata da Gianni Cuperlo  accenna al supermento dei ballottaggi ed il ritorno ai sistemi dei collegi nella nuova legge elettorale. Il Presidente del Consiglio lancia la sfida ai sostenitori del No ed afferma:” Io credo che il sistema dei collegi, che c’è stato in un periodo particolare in Italia con il Mattarellum, sarebbe un’ottima idea per il nostro Paese, ma le forze politiche non l’hanno voluto. Vediamo se qualcuno ha cambiato idea.”