Politica

Alfano, addio Ncd. Presentato nuovo progetto Alternativa Popolare

Pubblicato il
  • Alfano, ci riprova nuovo partito e nuovo simbolo: Ncd è stato un flop! Il ministro chiama a raccolta i centristi

    alfano ncd alternativa popolare
    Alfano, ci riprova con nuovo partito e nuovo simbolo: Ncd è stato un flop! Il ministro chiama a raccolta i centristi

    Alfano, addio Ncd. Presentato nuovo progetto Alternativa Popolare

    Durata pochissimo l’esperienza targata Ncd, Nuovo Centro Destra. Movimento politico che non è riuscito mai ad imporsi all’attenzione degli elettori e ad entrare veramente nel cuore dei centristi. Ottobre 2013, ad oggi, sembra così lontano. Adesso, si volta pagina. E’ tempo di Alternativa Popolare: “La missione di avere un nuovo centrodestra è impossibile, è fallita perché un pezzo fondamentale che erano gli esuli da Forza Italia, hanno scelto la Lega”. Parole e musica di Angelino Alfano. Il simbolo del nuovo partito è semplice e di impatto, spiegano ancora dalla direzione: fondo blu con scritta bianca ed un cuore giallo stilizzato e proprio da quel cuore, come detto, in precedenza, si vuole e si deve ripartire.

    Ed al nuovo movimento, che sarà già presente dalle prossime elezioni, sia a livello locale, che quando si terranno quelle nazionali, hanno aderito altri big della politica nostrana. Tra vecchi Lupi (Maurizio) e fedelissimi dell’ex guardasigilli come Cicchitto, ci sono anche nomi illustri di delusi forzisti ed esiliati vari, tra cui Enrico Costa e Beatrice Lorenzin. L’obiettivo di Alternativa Popolare è chiaro, così come spiegato in sermoni più o meno condivisibili dagli intervenuti sul palco: riportare tutti al centro, strizzando l’occhio a Casini, ma tenendo alla larga Movimento 5 Stelle ed ex simpatizzanti di Salvini.  La scelta della leadership ma anche dei parlamentari passerà per le primarie, viene assicurato.

  • Tra i temi trattati ed a cui si rifaranno gli “alternativi popolari”: “la difesa della famiglia e dell’Europa” e “la difesa degli uomini di un altro colore che stanno annegando nel Mediterraneo” dice Alfano. Che poi continua: “Qualche anno fa abbiamo avuto il coraggio di assumerci la responsabilità di tenere la maggioranza sulle spalle e di salvare il paese e la legislatura. E il futuro ? Nessuna alleanza possibile, noi andiamo avanti da soli. Non li cercheremo perché alla fine ci cercheranno gli altri ed a loro proporremo il nostro programma”.