Italia

Valanga travolge alpinisti in Alto Adige. Due i morti, si teme per i dispersi

Pubblicato il Pubblicato da notwebadmin
  • Una valanga di ghiaccio travolge 4 alpinisti che stavano facendo un’escursione sul ghiacciaio della Gran Vedretta in Alto Adige. L’incidente ha causato due vittime mentre altri due scalatori risultano dispersi

    Valanga travolge alpinisti Due i morti, si teme per i dispersi. - foto ilsole24ore.it
    Valanga travolge alpinisti Due i morti, si teme per i dispersi. – foto ilsole24ore.it

    Valanga travolge alpinisti in Alto Adige. Due i morti, si teme per i dispersi

    Quattro alpinisti esperti sono partiti sabato da Bolzano per affrontare la scalata del ghiacciaio della Gran Vedretta, a 3.464 metri di quota, in Alto Adige. Sono stati travolti da una valanga causata da un distacco di ghiaccio nella notte tra sabato e domenica.  All’alba di ieri sono stati ritrovati i corpi senza vita di  Peter Vigl, 44 anni, e Thomas Lun, 41 anni, entrambi di Renonin in Alto Adige. Si cerano gli altri  due alpinisti dispersi travolti dalla valanga ed è una corsa contro il tempo. Sono impiegate tutte le risorse disponibili nella ricerca dei due alpinisti ed è giunto anche l’Aiuto Alpino con l’elicottero Pelikan 2. Dalla Svizzera è arrivato un elicottero in grado di captare i segnali dei cellulari, uno strumento fondamentale nella  ricerca dei dispersi. Il distacco di una massa di ghiaccio è considerato un evento imprevedibile ed anche gli scalatori più esperti possono essere colpiti da una valanga.

  • Sono numerosi gli episodi che e cronache registrano e che vedono alpinisti esperti morti o dispersi a causa di una imprevedibile valanga di giaccio. A giugno del 2015 una slavina di ghiaccio si era staccata mentre due cordate di alpinisti stavano salendo  sulla Gran Vedretta in Alto Adige  ma per fortuna gli scalatori erano solo stati sfiorati dalla valanga rimanendo miracolosamente illesi. Ieri altri  quattro alpinisti  sono stati travolti da una slavina sul monte Cristallo, in provincia di Sondrio. Tranne uno scalatore che ha riportato una frattura ad una gamba, gli escursionisti sono rimasti illesi e prontamente soccorsi. Per i dispersi ogni ora che passa può essere fatale. I soccorsi devono essere immediati e l a ricerca la più efficace possibile.

Condividi: