Italia

Reggio Emilia, incendio in un palazzo: 2 morti e circa 40 intossicati

Pubblicato il Pubblicato da Biagio Romano
  • Fiamme divampate dallo scantinato di un palazzo di 4 piani in Via Turri. Due bambine in condizioni gravissime, in Codice Rosso anche un altro minore e una donna

    Reggio Emilia
    Reggio Emilia, scoppia incendio in un palazzo di 4 piani: 2 vittime. Immagine Ansa

    Reggio Emilia, scoppia incendio in un palazzo di 4 piani: 2 vittime

    Una coppia ha perso la vita e almeno una quarantina di persone sarebbero rimaste intossicate a causa di un incendio divampato in un palazzo di quattro piani a Reggio Emilia, nella notte a cavallo tra domenica 9 e lunedì 10 dicembre. L’edificio, sito in Via Turri, a pochi metri dalla stazione, ha preso fuoco intorno a mezzanotte e solo un intervento dei Vigili del Fuoco protrattosi fino alla mattina ha permesso di domare le fiamme.

    Due vittime e quattro ricoverati in Codice Rosso

    Non si conoscono ancora le generalità né ulteriori dettagli sulle due persone che hanno perso la vita a causa dell’incendio: al momento si sa solo che si tratta di un uomo e di una donna. Dei circa 40 condomini rimasti intossicati, quattro di essi sono ricoverati in Codice Rosso: si tratta di una donna e di tre minori, due dei quali sono delle bambine, trasportate negli istituti di Milano e di Fidenza all’interno di una camera iperbarica. Una delle due bimbe, di soli 3 anni, verserebbe in condizioni gravissime.

    L’intervento dei Vigili

    Come riferisce Ansa, Per domare le fiamme che, fin dalle prime ore della notte sono divampate dal palazzo, c’è voluto l’intervento dei Vigili del Fuoco di Reggio Emilia, coadiuvati da squadre speciali inviate da Sant’Ilario e Guastalla. La lotta per estinguere il fuoco ha richiesto anche il dispiegamento di due autoscale e un carro aria, fatti giungere appositamente da Modena.

  • Mistero sulle origini dell’incendio

    Al momento sono ancora ignote le cause dell’incendio propagatosi nel corso della nottata. Per ora, si sa soltanto che, con ogni probabilità, le fiamme si sono accese partendo dalla cantina, poi il fumo è salito nei piani superiori. Nella zona, da diverso tempo era stato lanciato un allarme relativo al fenomeno delle cantine occupate abusivamente.

    Bilancio stabile

    L’intervento dei pompieri si è concluso solo nelle prime ore del mattino. Al momento, resta però da completare l’opera di bonifica della struttura, sommersa per ore dal fuoco che l’ha attanagliata. Il bilancio ora è stabile, non dovrebbero esserci altre persone a rischio, mentre si attendono nuovi aggiornamenti sulle condizioni delle quattro vittime ricoverate in condizioni gravissime.

    Fonte: Ansa

Biagio Romano

Da ormai 10 anni scrivo sul web: quella che era solo una passione si è trasformato nel mio lavoro. Mi affascinano le varie dinamiche del mondo dell’informazione. Provo a seguire con interesse numerosi temi, anche se la tv è il mio pane quotidiano (tra reality e talent show, programmi vari e gossip). Esperto di tecnologia, mi appassionano particolarmente anche scienza e natura.

Condividi: