Italia

Napoli violenta, rapina ai baretti di Chiaia: è grave un ragazzo

Pubblicato il
  • Operazione esercito “Strade sicure” a Napoli: militari armati a presidio dei baretti di Chiaia dopo l’ultima rapina con spari

    napoli rapina chiaia baretti
    Operazione esercito “Strade sicure” a Napoli: militari armati a presidio dei baretti di Chiaia dopo l’ultima rapina con spari

    Napoli violenta, rapina ai baretti di Chiaia: è grave un ragazzo

    Ennesima rapina finita male, nella zona dei baretti di Chiaia, proprio a ridosso del lungomare di Napoli. L’altra sera un gruppo di amici è stato aggredito da alcuni malviventi che hanno poi sparato colpi d’arma da fuoco. Un proiettile ha colpito l’arteria femorale della gamba destra di un giovane 34enne residente in città, che è stato subito accompagnato al pronto soccorso. Operato d’urgenza, però, le sue condizioni restano gravi. E così la città partenopea torna ad occupare le prime pagine dei giornali per fatti di cronaca. Ed intanto, proprio a partire da questa sera, venerdì 28 aprile 2017, scatta l’operazione dell’esercito “Strade Sicure”. I militari pattuglieranno, in collaborazione con le forze dell’ordine, la zona della movida napoletana, con posti di blocco armati, ogni fine settimana dalle 18 alle 4 del mattino.

  • Sulla questione sicurezza dopo la rapina in zona dei baretti di Chiaia, è intervenuto anche il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris: “Non si tratta della militarizzazione della città e chi pensa questo non ha capito nulla. La decisione è scaturita da una richiesta del questore di Napoli al Prefetto per un utilizzo diverso delle pattuglie di Strade Sicure. Perché i militari non danno soddisfacenti risultati se stanno fermi a Ponticelli o alla Sanità o altrove, ma è meglio se vanno per strada unitamente alle forze dell’ordine”.