Italia

La Manovra è legge: 313 Sì da parte della Camera

Pubblicato il Pubblicato da Biagio Romano
  • I risultati del voto in Aula: 313 favorevoli e 70 contrari alla Manovra. Moscovici: “Vigileremo sull’attuazione

    manovra italia
    I “gilet azzurri” di Forza Italia sfoggiati prima della fiducia alla Manovra – Foto La Repubblica

    Manovra, arriva l’ok della Camera: tutte le info

    Sì alla Manovra. Anche se non senza polemiche. Nella serata di venerdì 29 dicembre 2018, come riportato da La Stampa, si sono tenute in Parlamento le votazioni dei deputati per la fiducia all’importante provvedimento del Governo italiano, targato M5S-Lega, che proietterà il paese verso il futuro. Voti che, nonostante lo spaccamento della Camera, hanno portato al “sì” definitivo. Oggi, domenica 30/12,è stato votato definitivamente il testo alla Camera.

    313 favorevoli, 70 contrari

    La legge di bilancio è stata approvata ufficialmente in giornata, con 313 voti favorevoli e 70 contrari. L’iter legislativo è durato 75 giorni e ha dovuto affrontare tre passaggi alle camere, in tutti e tre i casi è stato fatto uso del voto di fiducia. Ancora, però, non è finita: l’Italia dovrà dimostrare all’Europa di saper rispettare l’impegno preso con la Commissione Europea. Moscovici ha già avvisato l’esecutivo giallo-verde: “Vigileremo sull’attuazione“.

    Fonte: Ilfattoquotidiano.it

    La fiducia alla Manovra: ecco cosa è successo | I “gilet azzurri” di Forza Italia

    A dare il via libera alla Manovra sono stati i risultati delle votazioni a Montecitorio: 327 favorevoli contro 228 contrari, come spiega Il Fatto Quotidiano, un esito che si avvicina molto a quello della Brexit in Gran Bretagna. Anche qui M5S e Lega contro le opposizioni di Partito Democratico, Forza Italia e tutti gli altri partiti sconfitti alle ultime elezioni. Ad avere la meglio, come si preannunciava, è stato il fronte del sì, ma in aula non sono mancate le discussioni e le polemiche velenose. Le opposizioni hanno continuato ad attaccare Lega e M5s per l’iter che ha portato all’approvazione della Legge di Bilancio e per i suoi contenuti, con i deputati dem che hanno disertato le prime due chiamate al voto, con l’obiettivo di ritardare l’ok alla Manovra ed alimentare caos e proteste. E poi ci sono i “gilet azzurri” di Forza Italia: come spiega Il Fatto Quotidiano, durante la seduta i deputati di Fi (dopo una mattinata di proteste e manifestazioni del Pd nei dintorni di Piazza Montecitorio) hanno indossato dei gilet di colore azzurro con le scritte “Giù le mani dalle pensioni“, “Giù le mani dal no profit” e “Basta tasse“, venendo allontanati dall’Aula. Eventi che, a quanto sembra, non freneranno l’ufficializzazione della Manovra 2019.

  • Le dichiarazioni dei protagonisti: Berlusconi e Delrio

    Uno dei più contrariati per l’ok alla Manovra è Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia ed ex Presidente del Consiglio italiano: “Nessuno deve sottovalutare – ha dichiarato dopo il voto a Montecitorio, come riporta Il Fatto Quotidiano – la gravità assoluta di quello che sta succedendo alla Camera, nel metodo e nel merito. Questa legge di Bilancio aumenta le tasse, attacca le pensioni e il no profit. Questa manovra ipoteca il futuro dei giovani, ruba la pensione agli anziani e punisce chi fa del bene. É un mix di pauperismo e dilettantismo che l’Italia non può permettersi di subire a lungo”. Furioso anche Graziano Delrio, capogruppo del Partito Democratico che ha pesantemente accusato Lega e M5S: “Sapete benissimo – ha detto in aula – che non farete la prossima manovra altrimenti non l’avreste fatta in questo modo, scaricando tutti i costi nel prossimo anno e tutti gli oneri sulle nuove generazioni. Avete fatto una legge di Bilancio illegittima e incostituzionale, il M5S ha premiato i furbi invece di portare quella ventata nuova che ci aspettavamo. I cittadini onesti sono stati umiliati dai vostri provvedimenti”.

    La risposta della Lega

    Massimiliano Romeo e Riccardo Molinari, capigruppo della Lega, hanno commentato le proteste e le vibranti opposizioni di Partito Democratico e Forza Italia: “Penosa ma comprensibile la violenza del Pd, mentre è ridicolo e inspiegabile l’atteggiamento di Forza Italia nei confronti di una manovra economica che, a differenza di quella che lo stesso Berlusconi votò quando governò con Monti e Fornero, inizia a smontare la stessa legge Fornero e restituisce diritti, dignità e soldi a lavoratori, imprenditori, disabili e in generale a tutti gli italiani” (Fonte Il Fatto Quotidiano).

Biagio Romano

Da ormai 10 anni scrivo sul web: quella che era solo una passione si è trasformato nel mio lavoro. Mi affascinano le varie dinamiche del mondo dell’informazione. Provo a seguire con interesse numerosi temi, anche se la tv è il mio pane quotidiano (tra reality e talent show, programmi vari e gossip). Esperto di tecnologia, mi appassionano particolarmente anche scienza e natura.

Condividi: