Italia

Maltempo, Renzi da Torino avverte che la fase di emergenza ancora non è finita

Pubblicato il
  • Dopo le piogge dei giorni scorsi la perturbazione si sposta al Sud. Il premier Matteo Renzi da Torino avverte che la fase di emergenza ancora non è finita

    Maltempo, Renzi da Torino avverte che la fase di emergenza ancora non è finita. foto lospiffero.com
    Maltempo, Renzi da Torino avverte che la fase di emergenza ancora non è finita. foto lospiffero.com

    Maltempo, Renzi da Torino avverte che la fase di emergenza ancora non è finita

    Il maltempo e le piogge torrenziali che stanno flagellando l’Italia in queste ultime ore hanno causato ingenti danni e purtroppo si registrano le prime vittime. Si tratta di un allevatore siciliano di 60 anni di Sciacca nell’agrigentino e di un artigiano torinese caduto in un fiume e trascinato dalla corrente in piena. La situazione resta critica in Calabria, Piemonte e Liguria. Il capo delle Protezione Civile, Fabrizio Curcio, ha affermato che:” I valori di pioggia in Liguria e Lombardia dimostrano l’eccezionalità dell’evento. Sono impressionanti” sottolineando che negli ultimi quattro giorni in Liguria sono caduti tanti millimetri di pioggia “quanti ne cadono normalmente in metà anno”. Ieri il premier Matteo Renzi  si è recato nella sede della Protezione Civile di Torino ed ha dichiarato che: ” La fase di emergenza non e’ finita. Nessuno puoò tirare oggi un sospiro di sollievo, la partita e’ ancora lunga’. Presenti anche il sindaco di Torino Chiara Appendino ed il governatore Sergio Chiamparino. Oggi Renzi sarà in Liguria dove si stimano in oltre cento i milioni di euro di danno provocati dal maltempi. Il governatore della Liguria Toti sottolinea che” Una perturbazione così non transitava in Liguria da almeno una decina di anni”

  • Il maltempo si sposta verso il sud, si segue con apprensione il livello dei fiumi ed il Tanaro fa ancora paura nel Cuneese superando in diversi punti la soglia di 6 metri. Anche il fiume Dora desta ancora preoccupazione. IL livello del fiume è continuamente monitorato ed a Torino, per precauzione , sono stati chiusi tutti i ponti sulla Dora. Ad Alessandria sono state evacuate circa 7000 persone  ieri per il pericolo delle piene del Tanaro e della Bromida.  Si registrano allagamenti anche in altre zone del Paese.  Numerosi quartieri di Messina risultano allagati. L’allerta maltempo ancora prosegue e la perturbazione si è spostata in queste ore nel sud Italia.