Italia

Mafia, smantellata la nuova cupola di Cosa Nostra: polemiche per un tweet di Salvini

Pubblicato il Pubblicato da Marco Antonio Tringali
  • Smantellata la nuova cupola di Cosa Nostra ma è polemica tra il procuratore di Torino e Salvini per un tweet

    Mafia, arrestato il nuovo capo di Cosa Nostra

    Arrestato anche il gioielliere Settimino Mineo considerato il nuovo capo della Mafia siciliana dopo l’addio di Riina

    Nelle prime ore del mattino di oggi, martedì 4 dicembre 2018, la Dda di Palermo ha arrestato 46 persone legate alla nuova cupola di Cosa Nostra. Una vasta operazione che ha tolto il velo sulla figura di Settimino Mineo, l’ottantenne gioiellere ritenuto il nuovo capo della mafia siciliana dopo la morte di Totò Riina. Sarebbe lui l’uomo che avrebbe svolto, negli ultimi anni, il ruolo di mediatore tra i vari mandamenti di Cosa Nostra. Tutti gli arrestati sono accusati a vario titolo di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione, porto abusivo d’armi e intestazione fittizia di beni.

    Scontro tra Spataro e Salvini per un tweet del ministro

    Le notizie dello smantellamento della nuova cupola e di un’altra operazione a Torino per l’arresto di un’organizzazione criminale nigeriana sono state la pietra della discordia tra il procuratore capo di Torino, Armando Spataro e il ministro degli Interni, Matteo Salvini in merito al tweet che lo stesso leader della Lega ha scritto di prima mattina per annunciare in pompa magna le due operazioni di polizia. ‘Le nostre forze dell’ordine sono tra le migliori al mondo – si legge sul tweet di Salvini – e queste operazioni non fanno altro che confermarlo”.

    Salvini avrebbe dato anche la notizia dell’operazione di polizia contro la mafia nigeriana proprio mentre la stessa retata era ancora in corso facendo irritare lo stesso Spataro che ha denunciato i ‘rischi di danni al buon esito dell’operazione che è tutt’ora in corso’. Spataro si è augurato che in ‘futuro il ministro dell’Interno eviti comunicazioni simili’ al fine di non compromettere le indagini e le operazioni di cattura.

  • La replica di Salvini a Spataro

    Dura la replica, come riporta il sito Ansa, del ministro degli Interni che ha invitato Spataro a non pronunciare ‘parole a sproposito. “E’ inaccettabile – prosegue lo stesso ministro all’Ansa – dire che il ministro dell’Interno possa danneggiare indagini e compromettere arresti”.

    Salvini ha poi invitato il procuratore di Torino ad evitare esternazioni da lui ritenute inopportune: “Qualcuno farebbe meglio a pensare prima di aprire bocca. Se il capo della polizia mi scrive alle 7:22 informandomi di operazioni contro mafia e criminalità organizzata, come fa regolarmente, un minuto dopo mi sento libero e onorato di ringraziare e fare i complimenti alle forze dell’ordine”.

Marco Antonio Tringali

Scrivere e raccontare i fatti, i dilemmi e i cambiamenti della società sono il mio pane quotidiano. Sono appassionato di economia e amo le buone letture. Come hobby suono la chitarra e ascolto tanta musica. Il rock è la mia religione, lo ritengo uno dei linguaggi universali dell'umanità.

Condividi: