Italia

Crisi in Libia, Conte ribadisce il ‘no’ all’opzione militare e incontrerà Putin a Pechino

Pubblicato il Pubblicato da Marco Antonio Tringali

Crisi Libia, Conte ha parlato in conferenza stampa a margine del Forum della Nuova Via della Seta a Pechino

Tav, è crisi di Governo?Il premier Conte ha esternato da Pechino sulla situazione in Libia - Foto Fanpage
  • Giuseppe Conte ha parlato da Pechino della situazione in Libia ribadendo la contrarietà all’escalation militare

    Il premier italiano, Giuseppe Conte, è tornato a parlare della situazione in Libia da Pechino dove è in visita in questi giorni, per onorare la presenza dell’Italia al Forum della Nuova Via della Seta. Il premier ha ribadito che l’Italia non sosterrà una singola fazione in campo ma punterà a fare da mediatrice al fine di stabilizzare il Paese nordafricano: “L’Italia non è nè a favore di Sarraj né a favore di Haftar – ha dichiarato Conte aI giornalisti presenti in conferenza stampa – ma a favore del popolo libico, che sta soffrendo e adesso ha il diritto di vivere in pace“.

    Conte ha pure chiarito di essere fortemente contrario all’opzione militare che non sarebbe la soluzione ideale per venire fuori dalla crisi in Libia. Il premier si è pure augurato che l’escalation dell’uso della forza militare possa avere fine per il bene del Paese africano. “Dobbiamo lavorare a una soluzione politica, che non può che passare da un cessate il fuoco immediato” sono state le sue parole in conferenza stampa. In agenda a breve ci sarà anche un incontro con Valdimir Putin che verterà sulla questione libica: “C’è stato qualche scambio di parole ma abbiamo rinviato a domani un colloquio più concreto“.

  • Fayez al-Sarraj ha confermato il colloquio con Conte

    Intanto Fayez al-Sarraj, ha fatto sapere sul proprio profilo social di avere avuto un colloquio telefonico con Conte. Sarraj ha confermato quanto dichiarato da Conte in Cina sul rifiuto dell’ opzione militare per la risoluzione del conflitto. “Conte ha assicurato che non ci sarà una soluzione militare alla crisi”. Conte ha pure garantito la protezione del popolo libico da parte del nostro paese.

Marco Antonio Tringali

Scrivere e raccontare i fatti, i dilemmi e i cambiamenti della società sono il mio pane quotidiano. Sono esperto di economia ma seguo molto anche i vari temi di attualità e non di meno lo sport. Ho esperienza anche in materia di Salute, appassionato di letture che trattano tematiche come scienza dell'alimentazione e informazione scientifica. Come hobby suono la chitarra e ascolto tanta musica. Il rock è la mia religione, lo ritengo uno dei linguaggi universali dell'umanità.

Condividi: