Italia

Assegno di mantenimento, sentenza nega sussidio alla ex moglie che non cerca lavoro

Pubblicato il Pubblicato da Carmine Orlando

Divorzio, l'inerzia della donna nel cercare lavoro può determinare l'azzeramento dell'assegno

DivorzioAssegno di mantenimento: ecco la clamorosa sentenza (Foto: Blasting)
  • Una sentenza rivoluzionaria potrebbe modificare l’orientamento della giurisprudenza sull’assegno divorzile

    L’ex marito non dovrà versare l’assegno di mantenimento all’ex coniuge se si rivela una fannullona. E’ questo ciò che ha disposto il tribunale di Treviso con una sentenza rivoluzionaria che ha deciso una causa che vedeva protagonista una coppia residente nell’hinterland di Treviso. La donna, originaria del Sud America si è vista corrisposta per i due anni di separazione un assegno da 1100 euro al mese dall’ex coniuge, un professionista con stipendio da cinquantamila euro l’anno. Nella causa di divorzio, il legale della donna ha chiesto 1.900 euro mensili ma il giudice non è stato dello stesso avviso. Anzi ha disposto che la donna non avrà diritto a nulla poiché ha le carte in regola per trovarsi un lavoro.

    I due protagonisti della vicenda si erano sposati nel 2007, poi il rapporto è entrato in crisi dopo una decina d’anni.
    Nel 2017 la crisi e la decisione del tribunale di accordarle un assegno da 1.100 euro ogni mese, ma nella causa di divorzio l’obbligo è stato cancellato dal giudice che, valutata l’inerzia della donna che non si è attivata per trovare lavoro, ha deciso di toglierle il sostentamento.

  • Punita l’inerzia della donna

    «Non vi è stato – si legge nella sentenza – alcun apprezzabile sacrificio della signora, durante la vita coniugale, che abbia contribuito alla formazione o all’aumento del patrimonio». Adesso la donna dovrà provvedere da sola a se stessa essendo giovane età e dal titolo di studio qualificato per essere speso sul mercato del lavoro.

    La donna fra l’altro conosce due lingue, lo spagnolo e l’italiano vivendo nel nostro paese già da cinque anni. Tornerà dunque a spedire curriculum come fanno tantissimi giovani della sua stessa età, dandosi maggiormente da fare per cercare un lavoro. Dai documenti allegati alla causa, la donna finora ha spedito un solo curriculum, nel 2014, appena giunta in Italia.

Carmine Orlando

Vivo nel salernitano da tanti anni, ma sono milanese di nascita, da cui la mia fede incrollabile per il Milan. Copywriter ed esperto SEO, sono super appassionato di tutte le discipline sportive, dal calcio allo sci alpino, passando per volley, tennis, basket e ciclismo, anche quando la stagione agonistica è ferma, seguo tantissimo MotoGP e Formula 1. Per pura curiosità inizialmente, poi per lavoro approfondendo, mi dedico anche alll'astrologia e alle lotterie.

Condividi: