Esteri

Nuova Zelanda colpita da un violento sisma. Ora si teme per uno Tzunami

Pubblicato il
  • Un violento terremoto ha colpito la Nuova Zelanda verso la mezzanotte, ora locale, circa le 12 ore italiane. Secondo l’INGV il sisma ha avuto una magnitudo di 8.1 gradi della scala Richter

    Nuova Zelanda colpita da un violento sisma. Ora si teme per uno Tzunami foto repubblica.it
    Nuova Zelanda colpita da un violento sisma. Ora si teme per uno Tzunami foto repubblica.it

    Nuova Zelanda colpita da un violento sisma. Ora si teme per uno Tzunami

    Un violento terremoto ha colpito la Nuova Zelanda. Il sisma ha avuto una magnitudo di 8.1 della scala Richter. L’epicentro è stato situato nel sud est dell’isola oceanica nei pressi della città di  Christchurch  ed è avvenuto poco dopo la mezzanotte ora locale (mezzogiorno in Italia). Giungono notizie di morti e feriti. Migliaia di persone sono state evacuate dalla capitale neozelandese di Welington per l’allarme di un possibile  maremoto che è scattato immediatamente. La protezione civile ha diramato un allarme via Twitter per il pericolo tzunami  che potrebbe coinvolgere tutta la zona orientale dell’isola. Sono state misurate le prime onde del mare prodotte a seguito del sisma e che hanno raggiunta un’ altezza di 2 metri ma la protezione civile avverte: che “potrebbero non essere le più alte. Ma ne seguiranno tante nelle prossime ore”. Secondo l’Ingv  il terremoto ha avuto una magnitudo di 8.1 gradi della scala Richter. L’epicentro del terremoto è stato localizzato a 91 km a nord di Christchurch.  l’epicentro è stato individuato ad una profondità di 16 km. […]

  • Nel 2011  la città  di Christchurch fu investita da un altro violento terremoto e che causò la morte di 195 persone oltre migliaia di feriti e la devastazione dell’intero centro cittadino. Il sismologo dell’Ingv Alessandro Amato dichiara che il sisma ha mosso il fondale oceanico con la generazione di uno tsunami e sottolinea : “È stato un terremoto non troppo profondo circa 10 chilometri -ma molto esteso.La Nuova Zelanda è un paese a forte rischio sismico e l’isola è appoggiata su una faglia che ogni anno si sposta, secondo le rilevazioni dei geofisici, di circa 4 centimetri