Esteri

Italia-Francia, Conte non mette in discussione il rapporto con Parigi

Pubblicato il Pubblicato da Valerio Fioretti

La Francia richiama il suo ambasciatore in Italia

  • Richiamato in Francia l’ambasciatore francese in Italia

    Il ministero degli Esteri francese ha rifertio di aver richiamato il suo ambasciatore in Italia per consultazioni in seguito “agli attacchi senza precedenti del governo italiano. La campagna per le elezioni europee non può giustificare la mancanza di ri- spetto per ogni popolo o la sua democrazia. Tutti questi atti creano una situazione seria che mette in discussione le intenzioni del governo italiano nei confronti della sua relazione con la Francia”.

    Conte: il rapporto tra Italia e Francia non è in discussione

    Il premier Conte, incontrando i giornalisti a Beirut, specificando di non aver sentito Macron e confidando di poter “chiarire”, ha dichiarato:  “Il rapporto tra Italia e Francia ha una radice antica di ordine culturale ed economico e non può essere messo in discussione”. Sulle stime al ribasso dell’Ue sul Pil italiano:”Sono assolutamente sicuro che i nostri conti torneranno. Abbiamo un piano di lavori chiaro” e “parleremo con i fatti”. La Tav? Dopo l’istrutto- ria si deciderà “collegialmente”. Poi sul Venezuela: “Il modo migliore per uscire dallo stallo è non schierarsi”.

  • Le reazioni di Di Maio e Salvini

    “Non vogliamo litigare con nessuno, non siamo interessati alle polemiche: siamo persone concrete e difendiamo gli inte- ressi degli italiani”. Lo afferma il vicepremier Salvini,d opo che la Francia ha richiamato l’ambasciatore a Roma. “Disponibilissimi a incontrare il presidente Macron”, a “sederci a un tavo- lo” e discutere di respingimenti, di terroristi e dei pendolari “vessati” alle frontiere francesi. “Siamo pronti” con “spirito costruttivo a voltare pagina per il bene del nostro popolo”. Ma al confine tra Francia e Italia “i signori generosi e accoglienti ci hanno rimandato indietro 60mila immigrati” e “ospitano terroristi”, ribadisce.

    “Il mio incontro come capo politico del Movimento 5 Stelle, con esponenti dei Gilet gialli e con alcuni candidati della lista Ric è pienamente legittimo”. Lo puntualizza il vicepremier Di Maio su Facebook rivendicando “il diritto di dialogare con altre forze politiche”. “il popolo francese è nostro amico e nostro alleato”, afferma.

Valerio Fioretti

Sono un meteorologo e scrivo da qualche anno notizie sul web. Salute e attualità sono argomenti di cui sono esperto. Competente nel campo dello sport e del calcio, è molto difficile che possa perdermi una partita! Amo praticare sport, viaggiare, andare a correre ed ascoltare della buona musica..

Condividi: