Esteri

Gli Stati Uniti preparano un attacco informatico alla Russia

Pubblicato il
  •  Secondo l’emittente televisiva nbc la Cia  starebbe per sferrare un attacco informatico alla Russia. L’obiettivo è screditare Putin. Gli Usa accusano i russi di ingerenza nella propria campagna elettorale per la Casa Bianca

    Gli Stati Uniti preparano un cyber attacco alla Russia - foto www.thedailysheeple.com
    Gli Stati Uniti preparano un cyber attacco alla Russia – foto www.thedailysheeple.com

    Gli Stati Uniti preparano un attacco informatico alla Russia

    La Cia ha ricevuto l’ordine da Barack Obama di preparare una cyber attacco senza precedenti contro la Russia. A rivelarlo è l’emittente televisiva Nbc.  L’attacco sarebbe la risposta americana alle ingerenze russe nella campagna elettorale per la corsa alla Casa Bianca. Nei giorni scorsi hackers russi erano stati sospettati di essere gli autori del maxi furto informatico dei 500 milioni di indirizzi email targati yahoo. Inoltre dati sensibili della a first lady america Michelle Obama, compresa la copia del suo passaporto,  sono apparsi sul celebre Leaks. Si attendono  anche nuove sorprese sul fronte delle email di Hillary Clinton come ha promesso la stessa Wikileaks. Secondo le  fonti citate dall’emittente televisiva , il piano della Cia è già in fase avanzata. Al cyber attacco starebbero lavorando centinaia di persone ed è stato messo a disposizione un budget da centinaia di milioni di dollari. L’obiettivo dell’intelligence americana  sarebbe quello di “mettere in imbarazzo” la leadership russa di Putin oltre che assicurarsi che gli hacker russi non interferiscano più  nella campagna elettorale. Screditare Vladimir Putin, questo è fondamentalmente l’obiettivo dell’attacco americano.

  • Pronte le reazioni russe. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov  ha affermato che Mosca avrebbe preso già le precauzioni necessarie per difendere  i propri interessi  contro la crescente aggressività degli Stati Uniti ed afferma che : “Le minacce dirette contro Mosca e la leadership del nostro Stato sono senza precedenti” mentre il rappresentante speciale del Cremlino per la cooperazione internazionale sulla sicurezza informatica Andrei Krutskikh tuona: “”nessuna azione contro la Russia rimarrà impunita. Invece di cercare una distensione e tentare di raggiungere un accordo, stanno cercando di spaventarci. Lo trovo sfacciato, rozzo e stupido”.