Esteri

Gilet Gialli, scontri con le forze dell’ordine negli Champs-Elysees: molti feriti

Pubblicato il Pubblicato da Marco Antonio Tringali
  • Protesta Gilet Gialli: duri scontri con la polizia nella mattinata di oggi, arresti e feriti

    Gilet Gialli, duri scontri a Parigi

    Gilet Gialli, oltre 5 mila i poliziotti che hanno cinturato i Campi Elisi per arginare la furia dei contestatori

    Proseguono gli scontri e le rivendicazioni dei Gilet Gialli in Francia. Nella mattinata di oggi si sono verificati scontri durissimi tra polizia e manifestanti sugli Champs Elysées, a Parigi con numerosi feriti e tantissimi fermi ( si parla di 100 persone arrestate). L’oggetto delle rivendicazioni del movimento dei Gilet Gialli è sempre quello dell’aumento delle tasse sul carburante. Nel mirino dei contestatori anche le politiche adottate in materia da Emmanuel Macron.

    Secondo quanto riportato dal sito Ansa sarebbero in tutto 10 le persone rimaste ferite da questa mattina nella zona dei Campi Elisi dove oltre 1500 contestatori armate di spranghe e bombe carta hanno provato a forzare il blocco della polizia che ha cinturato tutta la zona.

    Duecento Gilet Gialli, sempre secondo quanto riportato da sito Ansa, avrebbero accettato di farsi perquisire. Si tratta della terza manifestazione contro il rincaro del prezzo del carburante. Già a partire dalle ore 9 di stamattina, i 1500 manifestanti hanno dato vita a numerosi tafferugli nella capitale francese nel solco di quanto già avvenuto lo scorso sabato quando la massiccia protesta aveva provocato numerosi feriti e anche qualche vittima.

  • Centro di Parigi in tilt dopo lo scontro tra polizia e manifestanti

    In tutto, sono stati mobilitati circa 5 mila poliziotti per proteggere la capitale dalla furia dei Gilet Gialli, tutt’altro che disposti a recedere dalla propria intenzione di convincere il governo francese ad abbassare le tasse sul carburante. Ovviamente, la manifestazione inscenata stamattina non era stata autorizzata. Gravi disagi, a causa degli scontri, sono stati arrecati nelle zone centrali di Parigi dove il traffico è stato interdetto.

    I manifestanti poi si sono dileguati e raggiungendo diverse parti della città. Secondo gli ultimi aggiornamenti di Rai News, la contestazione si sarebbe concentrata soprattutto sulle autostrade.

Marco Antonio Tringali

Scrivere e raccontare i fatti, i dilemmi e i cambiamenti della società sono il mio pane quotidiano. Sono appassionato di economia e amo le buone letture. Come hobby suono la chitarra e ascolto tanta musica. Il rock è la mia religione, lo ritengo uno dei linguaggi universali dell'umanità.

Condividi: