Esteri

California: evacuate 188mila persone a causa di un possibile crollo di una diga

Pubblicato il
  • California: migliaia in fuga. Scatta l’allarme

    california
    california possibile crollo di una diga

     

    California: evacuate 188mila persone a causa di un crollo di una diga

    Ore di paura nella notte della California. La diga più alta degli Stati Uniti d’America rischia di crollare,  e proprio in virtù di ciò, che le autorità californiane hanno ordinato l’evacuzione di 188mila persone. Una crepa nello sfioratore di emergenza ha generato la fuoriuscita di un potentissimo flusso d’acqua e purtroppo la situazione pare essere molto grave.

    In queste ore la perdita è stata fermata, ma la situazione resta abbastanza critica. Per questa ragione le autorità hanno evacuato le città circostanti: Oroville, Palermo, Gridley, Thermalito, South Oroville, Oroville Dam, Oroville East e Wyandotte. Con i suoi 234, 7 metri di altezza  la diga di Oroville, circa 240 chilometri a nordest di San Francisco, è la più alta degli Stati Uniti. Il potenziale crollo potrebbe comportare il rilascio delle acque del lago Oroville, causando moltissimi disastri, allagando così la vallata circostante.

  •  

    California: ecco le l’ordinanza del governatore californiano Jerry Brown

    Paralizzata la circolazione stradale a causa delle vetture che stanno provando a lasciare la zona in seguito all’ordinanza di evacuazione. Il governatore californiano,  Jerry Brown, ha ordinato di potenziare le operazioni di emergenza. Infatti in queste ultime ore 8 sono gli elicotteri impegnati nei lavori di riparazione, 23 mila soldati della guardia Nazionale pronti per entrare in azione.